curiosità

Greenwich dove passa il meridiano zero

Pinterest LinkedIn Tumblr

Greenwich, dove passa il punto che divide l’est dall’ovest del mondo

Greenwich è un quartiere a sud di Londra, conosciuto per il Greenwich Mean Time (GMT) ma anche perché il meridiano di longitudine zero, il punto che divide l’est dall’ovest del mondo, passa proprio da qui.

Questo grazioso quartiere di Londra può essere raggiunto in battello, in metropolitana o in bus.
Affascinante, soprattutto nel periodo primaverile, estivo e autunnale, è il tragitto in battello per arrivare nel cuore di Greenwich.
I Battelli partono a tutte le ore dai punti strategici della città: si possono prendere per esempio a Westminster, Charing cross, o Tower Pier, davanti alla Torre di Londra.
Punto di arrivo per tutti è il Greenwich Pier.

Altro modo per arrivare a Greenwich è il Tunnel pedonale, il cui ingresso sulle rive opposte del Tamigi, è segnato da  2 Tempietti ben visibili. Il Greenwich Foot Tunnel , il tunnel pedonale appunto, è stato inaugurato nel lontano 1902, opera di Alexander Binnie.
Il Tunnel non è adatto a persone claustrofobiche: è lungo 370 metri, largo 3 metri ed è rivestito da più di 200.000 piastrelle bianche.
A sud l’ Accesso è nei pressi del Cutty Sark e a nord è nell’ Isle of Dogs.
C’è sia una scala a chiocciola sia un ascensore.

Il tunnel è molto stretto e scuro, sconsigliato vivamente a chi soffre di claustrofobia.

 

Osservatorio Astronomico di Greenwich

Cosa vedere a Greenwich

Greenwich vanta una vasta scelta di attrazioni da vedere e merita davvero di essere visitato.
Se decidete di arrivare in battello, vi imbatterete immediatamente nella Cutty Shark, un’originale nave, che in passato trasportava tè, esposta finalmente al pubblico dopo un lungo restauro.

Il Veliero è stato costruito nel 1863  da Scott e Linton; si tratta di un Clipper, veliero veloce che trasportava il té dalla Cina e la lana dall’ Australia. Non viaggi da poco per quegli anni!
Nel 1949 il capitano Dowman che lo aveva acquistato e riarmato nel 1922, lo ha donato al National Maritime Museum.  Si trattava di un gran bel regalo, essendo l’ ultimo clipper rimasto “in vita”..
Dopo un incendio che lo ha danneggiato e la successiva ristrutturazione, oggi può nuovamente essere visitato:
Salire sul Cutty Shark è una bella emozione per chi ama il mare, la marina e la sua storia

Vi consigliamo di fare una prima tappa al Greenwich Tourist Information Center dove potrete richiedere gratuitamente una mappa della città e alcuni opuscoli informativi sulle attrazioni della zona.

Gli appassionati di storia potranno, inoltre, ammirare una graziosa esposizione sulla storia di Greenwich, con visite guidate quotidiane fissate solitamente alle 12.15 e alle 14.14.

 

Old Royal Naval College

 

The Old Royal Naval College

Appena fuori dall’ufficio informazioni, vi immergerete immediatamente in un complesso di palazzi vittoriani in stile barocco, dell’ Old Royal Naval College, il capolavoro di Sir Christopher Wren costruito nel luogo di nascita di Enrico VIII e Elisabetta I, oggi sede dell’università di Greenwich e del Trinity Laban Conservatoire of Music and Dance.

In quest’area, si trova la bellissima
Painted Hall, affrescata da James Thornhill.( pare che venisse pagato a cottimo; 1 sterline per ogni mq affrescato sulle pareti e 3 sterline per il soffitto).
Sul soffitto il pittore ha dipinto il Trionfo della Pace e della Libertà, le stagioni e i segni dello zodiaco.
Sul pavimento in marmo è raffigurata una bussola da marinaio con lo stemma della Marina.

Qui, per tre giorni subito dopo la battaglia di Trafalgar, giacque il corpo dell’ammiraglio Horatio Nelson.
Poco distante si trova la Cappella di San Pietro e Paolo, ricostruita nel 1789 da James Stuart e William Newton, secondo l’originale stile neoclassico, in origine una cappella distrutta durante un incendio.

Il Limite occidentale di questo  imponente edificio è segnato dalla King William Walk,  al di la della quale inizia la vecchia Greenwick. con le stradine, strette e tortuose, le facciate dipinte da colori vivaci, i negozietti di Turpin Lane e il mercato di cui abbiamo parlato.

The Painted Hall Greenwich

 

 

Il Museo Marittimo

Se siete appassionati di navi e esplorazioni marittime, sappiate che dietro il National Naval College si trova il Museo Marittimo di Greenwich (www.rmg.co.uk).
L’ edificio fu costruito su progetto di Inigo Jones, il grande architetto che in questa zona portò avanti diversi lavori.

Attraverso modellini di navi, immagini e oggetti d’epoca, il museo ripercorre la storia marittima inglese dal 1700 ai giorni nostri. Ampio spazio è dedicato agli esploratori come l’ammiraglio Franklin e alle scoperte legate a paesi stranieri entrati in contatto con la marina inglese, come la Cina, il Portogallo e la Spagna.
Particolarmente interessante è la galleria dedicata alla Compagnie delle indie e alla tratta degli schiavi, ricca di oggetti provenienti dai paesi esotici.
La stanza a Est ospita la Collezione Barberini dei primi strumenti astronomici
Nella Artic gallery  ci son ricche testimonianze dei tentativi fatti per trovare il passaggio a Nord-Ovest.
Molto interessante la parte dedicata a Horatio Nelson e alla Battaglia Navale di Trafalgar Square dove l’ Ammiraglio sconfisse la Flotta Francese, decretando la supremazia sui mari nella marina inglese.
Si può vedere l’ uniforme dell’ Ammiraglio col foro di entrata del proiettile che lo uccise.
Da segnalare un’ampia galleria progettata appositamente per i bambini.

Museo Marittimo di Greenwich

 

La Queens House

Affianco al Museo marittimo, troverete la Queen’s House, che racconta la storia della marina inglese attraverso i dipinti. Questo è il primo palazzo in stile classico in Inghilterra, costruito esclusivamente per Anna di Danimarca, consorte di Re Giacomo I.
Nel 1937, a seguito di numerosi restauri, il palazzo divenne parte del Museo Marittimo.
I dipinti vanno dal 1600 ai giorni nostri.
I musei sono aperti dalle 10.00 alle 17.00 e l’ingresso è gratuito.

Se volete prendervi una pausa, verso sud troverete il polmone verde di Greenwich, il Greenwich Park.
La bellezza del Parco è nota a tutti, così come il panorama che da qui si gode sulla Città.
Poco conosciuta è invece la Queen  Elizabeth’s Oak, i resti della quercia che risale ai tempi di Enrico VIII.
Altro particolare poco conosciuto è che sotto il Greenwich Park ci sono ben tre tunnel costruiti per portare l’ acqua fino al Maritime Museum, quando ancora era un Ospedale Reale.
Dalle sue distese avrete una magnifica vista della City che si trova proprio sulla riva opposta del Tamigi.

 

L’ Osservatorio Reale e la Flamsteed House

Da qua potrete ammirare anche l’Osservatorio Reale, collocato sul punto esatto in cui passa il meridiano di Greenwich, che passa attraverso la Airy Transit Circle Room, attraversando il cortile dove i visitatori possono stare con i piedi contemporaneamente nei due emisferi.
L’ osservatorio è stato aperto nel lontano 1675 da Carlo II, con l’ intento di agevolare la navigazione delle navi, grazie all’osservazione del cielo..
Ma il 1° osservatorio era collocato nella Flamsteed House, costruita da Wren; qui si può visitare la ricca collezione di strumenti astronomici nella Octagon Room, carte e mappe del cielo e dei mari.
c’è un museo astronomico e marittimo contenente strumenti dell’epoca legati a John Harrison, nonché il Planetario Peter Harrison, l’unico planetario di tutta Londra.

per maggiori informazioni sul costo dei biglietti consultate il sito ufficiale www.rmg.co.uk/royal-observatory.

 

Royal Osservatorio di Greenwich

Il Greenwich Market

A due passi dal parco trovate una via piena di pub e locali dove rinfrescarvi e mangiare un boccone.
Dato che vi trovate da queste parti, approfittatene per visitare il Greenwich Market, aperto dal martedì alla domenica, e immergetevi nella sua atmosfera frizzante.
Una scritta sopra l’ ingresso è significativa per chi espone: ” Un imbroglio sul peso grida vendetta al cospetto di Dio, un peso giusto è il suo diletto
Il Mercoledì, venerdì e sabato ci sono bancarelle di oggetti artigianali, oltre ai banchi con cibo di tutti i tipi.
Molto frequentato durante il fine settimana, quando si tiene il mercato del Vintage, ricco di oggetti e vestiti del passato.

Uno dei modi più affascinanti per raggiungere Greenwich è lungo il Tamigi, con i battelli che fanno la spola partendo dalla zona di Westminster o di Tower Bridge
Vedi battello per Greenwich dove è possibile prenotare il biglietto in anticipo

I commenti sono chiusi

Questo sito utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Cliccando sul pulsante ACCETTO, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi