Chiese

La Cattedrale di Southwark a Londra

Pinterest LinkedIn Tumblr

La Cattedrale di Southwark  tra il London Bridge e il Borough Market

La chiesa di San Salvatore e Santa Maria delle Acque, conosciuta come la Cattedrale di Southwark (uno dei 32 Boroughs di Londra), di religione cristiana anglicana, è la chiesa madre della diocesi di Southwark ed è stata dichiarata cattedrale nel 1905 con la creazione della diocesi anglicana di Southwark.

E’ situata, come dice il nome, a Southwark, sulla sponda sud del fiume Tamigi.
Dopo l‘abbazia di Westminster è la più bella chiesa gotica di Londra.

Breve storia della Cattedrale di Southwark

La tradizione dice che la figlia di un barcaiolo, Mary, avrebbe fondato in questa località, vicino al London Bridge, un convento: St Mary-of- the-Ferry.

Nel IX secolo fu sede di un convento agostiniano.
Nel 1207, in seguito ad un incendio, fu ricostruita in stile gotico.
Di questo periodo sono le fondamenta della torre alta 55 metri, il coro, il deambulatorio e il centro del transetto.

La navata centrale del XIII secolo, modificata, crollata nel 1838, fu rifatta in stile gotico nel 1896 da Artur Bloomfield.
La Cattedrale si presenta con la pianta a croce latina, tre navate, transetto, coro e retrocoro.
All’angolo nord ovest, nella capriata del XV secolo, vi sono decorazioni lignee, di cui una rappresenta un pellicano, simbolo di Gesù, un’altra Giuda Iscariota divorato dal diavolo.

Southwark Cathedral Londra

Sotto la sesta vetrata vi è la tomba del poeta inglese John Gower del XIV secolo.
Vi sono rappresentati tre tomi, le sue opere principali: “Speculum meditantis”, “Vox clamantis”, “Confessio amantis”.

Nel transetto settentrionale vi sono tre monumenti funebri tra cui quello di Joyce Austin.
Due archi normanni introducono alla Harvard Chapel, un tempo dedicata a San Giovanni Evangelista.

Questa cappella ha preso l’attuale nome nel 1907 in onore di John Harvard, il fondatore della omonima università americana, che nel 1607 fu battezzato in questa chiesa.

A sinistra dell’altare è appeso lo stemma dell’università di Harvard e a destra vi è lo stemma dell’ Emmanuel College di Cambridge dove John Harvard si laureò prima di emigrare negli Stati Uniti.

Nel deambulatorio vi sono alcuni monumenti degni di essere visti.

Il coro risale al 1273 ed è in puro stile gotico.
Nella parte settentrionale si trovano i seggi-cattedre vescovoli.

L’altare maggiore del 1520 vanta le sue colonne del XIII secolo.
Il retrocoro, posto dietro l’altar maggiore, è del XIII secolo.
Sul lato nord della chiesa vi è una cassapanca in legno di quercia del XVI secolo magnificamente intarsiata.

Nel lato est del rertrocoro vi sono quattro cappelle: la cappella di Sant’Andrea, quella di San Cristoforo, la cappella di Maria (esempio tipico di Early English Style ossia la prima fase del gotico inglese) e la cappella di San Francesco e di Santa Elisabetta d’Ungheria.

Nella parte meridionale vi è la tomba del vescovo Lancelot Andrewes, noto per le sue traduzioni del Nuovo Testamento.
Nel transetto meridionale, in stile gotico del 1310, vi è lo stemma e il cappello cardinalizio del cardinale Beaufort, fratellastro di re Enrico IV e personaggio autorevole dell’epoca.

Sempre nel transetto meridionale vi è un monumento a William Shakespeare del 1912.

L’organo a canne, costruito nel 1897, è stato modificato nel 1952 e revisionato nel 1986.
E’ dotato di trasmissione elettrica, presenta quattro tastiere di 61 note e una pedaliera concava di 31.

E’ posto nel transetto sinistro della cattedrale.

La cattedrale di Southwark si può visitare gratuitamente.

Sito ufficiale della Cattedrale di Southwark: http://cathedral.southwark.anglican.org/

I commenti sono chiusi

Questo sito utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Cliccando sul pulsante ACCETTO, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi