Mercatini

Camden Town

Pinterest LinkedIn Tumblr

Camden Town, il quartiere più alternativo di Londra

Uno dei quartieri più multiculturali e stravaganti di Londra, è sicuramente Camden Town, un posto unico al mondo e sempre molto affollato, specialmente durante il weekend.
Camden Town è una zona conosciuta per essere frequentata dagli amanti del punk e del rock, dove nacque anche la cantante Amy Winehouse, scomparsa nel 2011 (Viveva in una bella casa al 30 di Camden Square) e nel 2014 le è stata dedicata una statua in bronzo, opera dello scultore Scott Eaton, situata nel Stables Market in Camden Town. Oggi la statua di Amy Winehouse è diventata meta di “pellegrinaggio” da parte dei tanti fans provenienti da tutte le parti del mondo.
A Camden troverete anche il Camden Lock, uno dei più celebri mercati della città, insieme a Portobello Market.

Situata nella zona due, Camden Town è raggiungibile, all’omonima fermata, con la Northern line.
Appena uscite dalla stazione, vi trovate subito sulla Camden High Street e immediatamente capirete da quale parte si trova il mercato, basta seguire il flusso di persone.
Questa strada si contraddistingue per la vasta scelta di negozi di accessori, vestiti e scarpe a volontà, che si alternano uno dopo l’altro, ma anche per la loro particolarità.
Infatti, per via della mancanza di spazio, non tutti i negozi hanno una vetrina, e cosi per attrarre i clienti, i proprietari hanno pensato di collocare, sulla facciata dei palazzi, delle gigantografie dei prodotti che
vendono.
Una particolarità che sprigiona una continua aria di festa. Quasi fosse sempre Carnevale.

Il quartiere più alternativo di Londra vi guiderà alla scoperta del Camden
Market, dove oltre a lustrarvi gli occhi con accessori e vestiario vario, vi sentirete immediatamente al centro del mondo. Il mercato offre, infatti, una vasta scelta di specialità culinarie di tutto il mondo: dall’italiano al cinese,
dal caraibico allo spagnolo, troverete veramente ogni tipo di specialità a buon prezzo.
Gli odori e i sapori vi conquisteranno e vi accorgerete immediatamente di quanto è speciale questo quartiere.
Per gli amanti dello shopping sfrenato, Camden Town è la scelta più adatta, perché troverete proprio di tutto: dal vintage al futuristico, fino al trasgressivo.
Se siete stati al Cyberdog, capirete di cosa parlo, in caso contrario andateci assolutamente.
Il mercato di Camden Town, copre l’intera area tra la stazione della metropolitana e quella di Chalk-farm. Originariamente il mercato di Camden si trovava nella zona di Inverness Street; nei primi anni 80 il cuore del
Camden market si sposta tutto intorno ai depositi abbandonati di Camden Lock, ampliandosi sempre più per soddisfare le richieste di più di 120.000 visitatori che nel fine settimana affollano la zona.

Nonostante sia un quartiere molto affollato, potete trovare comunque il modo di rilassarvi passeggiando
lungo il Camden Lock, il tratto di Camden del canale Grand Union, osservando le barche da un lato e le bancarelle del mercato dall’altro.
Sia il mercato che i negozi vendono vestiti nuovi e di seconda mano, prodotti di artigianato, gioielleria, mobilia, abiti firmati, prodotti multietnici, oggetti d’arte, abiti militare, dischi, abbigliamento anni ’60.
Insomma, a Camden Town avrete veramente l’imbarazzo della scelta.
Dopo aver trascorso qualche ora alla ricerca di meraviglie da comprare a buon mercato, o ancor più nel caso vi siate rimpinzati con le prelibatezze dello street food che ormai impera nella zona, è proprio consigliata una bella
passeggiata lungo il Regent Canal che vi porterà fino a Little Venice, attraverso un percorso bucolico lungo qualche chilometro.
Restando invece a Camden, edificio famoso per diversi motivi è la Roundhouse, in Clark Farm Road.
Nel 1846 venne eretta come capannone industriale (si riparavano locomotive); nel 1900 venne utilizzata come deposito di alcolici. Nel 1960 divenne teatro e successivamente ospitò concerti Rock con i nomi più
importanti della scena musicale inglese (da Jimi Hendrix, ai Doors, Dai Soft Machine ai Pink Floyd, e poi Rolling Stones, David Bowie, Red Hot Chili Peppers, Led Zeppelin, Oasis, Bob Dylan…)
Si conquistò insomma la fama di teatro leggendario dove esibirsi era un onore per ogni artista sulla cresta dell’onda.
Oggi, dopo qualche anno di oblio sembra essere tornata agli antichi fasti, con un ricco cartellone di opere teatrali e concerti vari durante tutto l’arco dell’anno.
Sempre a Camden, spesso trascurato, si trova il Jewish Museum (Raymond Burton House, 129-131 Albert St, London NW1 7NB) il museo dedicato agli ebrei, con celebrazione della vita, della cultura e della tradizione ebraica.
Parlando di zone di Londra caratterizzate da un mercato, non possiamo non citare la bellissima Covent Garden con il suo mercatino coperto; più simile a Camden Town che si è guadagnato la domenica mattina di migliaia di turisti, troviamo Portobello, il cui giorno di elezione è invece il sabato.

I commenti sono chiusi

Questo sito utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Cliccando sul pulsante ACCETTO, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi