curiosità

Afternoon tea

Pinterest LinkedIn Tumblr

L’ Afternoon tea…Una tradizione britannica tutta da scoprire!

L’introduzione del tè in Europa iniziò lentamente.
Marco Polo arrivò sulle coste cinesi nel 1271, ma non fu mai menzionato alcun tè.
Gli arabi avevano dominato il commercio del tè tra Cina e Occidente e questo monopolio non fu contestato fino a quando gli olandesi non stabilirono il loro primo porto commerciale sull’isola di Giava e inviarono il loro primo carico di tè, via mare, ad Amsterdam nel 1606.  Fu per questo motivo che il tè arrivò in Nord America prima che in Inghilterra.
Il tè pomeridiano, la quintessenza delle usanze inglesi, è, forse sorprendentemente, una tradizione relativamente nuova. Mentre l’usanza di bere il tè risale al terzo millennio a.c. in Cina, ed è stata resa popolare in Inghilterra durante gli anni 1660 dal re Carlo II e da sua moglie Caterina di Braganza, è noto che fu solo verso la metà del XIX secolo che nacque il concetto di “tè pomeridiano” ( Afternoon Tea).

 

Dopo che la regina Caterina aveva favorito, per la prima volta, il tè in Inghilterra, i mercanti inglesi crearono subito una compagnia rivale a quella degli olandesi. Nacque la Compagnia Inglese delle Indie Orientali, ma il prezzo del tè rimase costoso con una tassa pari al 118%. Le feste del tè divennero un evento regolare, e furono rese più di moda verso la metà del 1800.

Origini afternoon teaL’invenzione del “afternoon tea”, infatti, in Inghilterra, fu attribuita nel 1840, ad Anna Russell, la settima Duchessa di Bedford, la quale iniziò a chiedere un vassoio di tè con pane e burro per colmare il divario tra il pranzo e la cena.
Ma la sua abitudine si sviluppò velocemente quando iniziò ad invitare amici di corte per condividere una tazza di tè. Questa sua consuetudine, dell’uso del tè a corte, divenne popolare nei circoli letterari e fu determinante nel renderlo di moda tra la nobiltà. Di fatto, il tè si associò all’intrattenimento della classe superiore con famiglie aristocratiche che acquistavano costose lenzuola da tavola, porcellane ed argenteria.

Ben presto nel 1880, nei salotti londinesi, la pausa per il tè divenne un vero e proprio evento sociale durante il quale le donne dell’alta società, indossavano abiti lunghi, guanti e cappelli, usando l’occasione anche per mostrare i loro migliori gioielli.

Le sale da tè crescevano accanto alle caffetterie, prima a Glasgow, poi a Londra e poi nelle province, e furono considerate più rispettabili per le dame, permettendo loro di intrattenersi.

Nel 1840 la Gran Bretagna dichiarò guerra alla Cina, che bloccò tutte le esportazioni di tè. A quel tempo erano state scoperte altre regioni di coltivazione del tè in India e Sri Lanka, ma fu anche un tempo importante in quanto fu inventata l’elegante nave clipper per il trasporto del tè, una nave quasi 3 volte più veloce delle navi da carico lente. Ciò creò una feroce competizione tra i mercanti di tè, i quali combattevano per essere i primi a sbarcare al porto inglese con il carico di merce, dal momento del raccolto.
Il carico veniva imbarcato in Cina, o in India e la nave che per prima raggiungeva un porto della Gran Bretagna, trovava la situazione di mercato più favorevole.
Per tale motivo, i britannici costruirono una nave a Dumbarton in Scozia, denominata ancora oggi, “Cutty Sark“, uno dei più veloci velieri mai costruiti, chiamata anch’essa “clipper”.
Venne varata nel 1869, e usata esclusivamente per il commercio del tè dalla Cina, percorrendo ben 363 miglia in sole 24 ore, registrando il primato mai superato per i velieri del tè.
La Cutty Sark prende il nome dalla notte di una strega in una delle poesie del poeta scozzese Robert Burns, ed è l’ultima clipper rimasta al mondo che è tuttora conservata a Greenwich, come cimelio dell’epoca velica.

Greenwich

Al giorno d’oggi la nave è utilizzata come museo proprio accanto al Tamigi ed è sollevata a 3 mt dal suolo, il che consente, di camminare sotto di essa e vedere la sua struttura in rame, e permette anche di fare un’esperienza di tè pomeridiano tipicamente inglese.
In passato, i pomeriggi trascorsi a bere tè e chiacchierare erano lunghi, e la classe operaia non poteva di certo permettersi le pietanze e il tempo di un Afternoon Tea.
Nonostante ciò, anche per le classi meno abbienti della popolazione, il tè accompagnò ben presto il pasto.
Spesso si trattava di un frugale pane con formaggio, o qualche zuppa che veniva mangiata alla sera insieme a tanto tè nero. Questa cena rinforzata dal tè veniva chiamata “Tea Supper”.

Il primo negozio di tè fu aperto da Thomas Twining nel 1706.
Il Twining detiene, ad oggi, il logo aziendale più antico al mondo con Stephen Twining, che rappresenta la 10° generazione dell’azienda. Il marchio Twining, nominato da HM The Queen, è un detentore del Royal Warrant, rappresentando, ancora oggi, un evento sociale, un momento particolare, e un tempo di qualità da trascorrere in compagnia di amici. Lo storico negozio occupa ancora gli stessi locali al 216 Strand di Londra.

L’ Afternoon Tea ha alcune regole prestabilite ma semplici da seguire. Soprattutto, non può essere troppo sano!
Si sceglie il tè, lo si prepara con grande cura in grandi teiere di porcellana o d’argento, si abbinano Sandwich salati a base di cetriolo, salmone, verdure, formaggio e prosciutto, e si continua con gli Scones (ossia focaccine dolci da mangiare con panna e confettura di fragole, una specialità del west country scozzese) e si termina con torte pasticcere.
Oltre al tè si possono abbinare anche calici di champagne o cocktails.
Questo Afternoon Tea, è noto come il “Devon Cream Tea” (Tè con crema del Devon) dove l’elemento caratteristico è proprio la “clotted cream” (letteralmente crema rappresa), che si prepara con panna intera (la panna del Devon è particolarmente rinomata come qualità), cucinata a vapore o a bagnomaria.
Una clotted cream perfetta, per gli Scones, deve essere molto densa e deve avere la superficie ricoperta di clots (grumi, da cui il nome).
A Londra, ci sono moltissimi hotel e sale da tè che propongono l’Afternoon Tea, dai menù invitanti ed originali. Anche castelli e palazzi presentano nelle loro serre e giardini dei pomeriggi di tè, nelle città così come nelle campagne. E’ anche possibile organizzare un Afternoon Tea in casa o in mezzo alla natura, preparando i dolci e i salati in anticipo e procurandosi un servizio da tè in porcellana, una bella tovaglia di lino o cotone, dei tovaglioli di tessuto, alcuni piattini e forchettine per il dolce e un bel centrotavola floreale.
Il galateo prevede di spedire degli inviti agli ospiti che dovrebbero confermare o meno la loro partecipazione, ma prevede anche delle semplici regole da rispettare anche se svolto in casa o in un giardino.
Ad esempio, non si mescola il tè rumorosamente nella tazza di porcellana, tantomeno s’intingono i biscotti, né gli scones si tagliano a metà con il coltello, bensì con le mani (dei buoni scones dovrebbero aprirsi facilmente).
Invece i sandwich si mangiano prendendoli con le dita, mentre la forchetta serve per le torte. Il fazzoletto di tessuto va appoggiato sull’abito o sulle gambe e quando si appoggia di nuovo sul tavolo significa che si è deciso di terminare di mangiare.

tradizione dell' afternoon tea inglese

Naturalmente non dobbiamo dimenticare il protagonista principale di questa tradizione, e cioè il tè, che dovrebbe essere di qualità pregiata e rigorosamente utilizzato in foglia.
Quindi bustine e polveri solubili sono assolutamente vietate in un vero “Afternoon Tea”.

Quando cerchi un posto dove gustare il tè pomeridiano a Londra, scoprirai che avrai l’imbarazzo della scelta! Faremo ora un “Tour” toccando posti in chiave extra -lusso, eleganti, eccentrici, vegani, sobri – moderni, con vista panoramica, ma anche adatti ai bambini, per chi ha voglia di coinvolgere i propri figli in questo magnifico viaggio nella tradizione britannica. Quindi, qui a Londra troverai il luogo adatto ad ogni occasione!

Iniziamo il nostro Afternoon Tea Tour in chiave extra – lusso!

Buon viaggio alla scoperta dei posti più amati!

Il Langham Hotel, divenne notoriamente il primo hotel a Londra a servire il tè pomeridiano quando aprì nel 1865. Infatti il suo lussuoso Palm Court Restaurant è famoso come il luogo in cui nacque la tradizione del tè oltre 150 anni fa. Tra le prelibatezze servite, fatte con ingredienti di stagione, troviamo panini a base di tartufi estivi e carciofi marinati accompagnati da dolci choux ripieni di ciliegie Burlat (una varietà di ciliegie originarie della Francia) e aromatizzati alla vaniglia.

Palm Court Restaurant

Il Corinthia Hotel, in un salotto luminoso, illuminato dal bagliore riscaldante di 1.001 cristalli baccarat, è il posto perfetto per fuggire dalla frenetica città sorseggiando uno dei loro tanti tè, ascoltando musica di pianoforte in fondo alla sala. Accompagnato al tè pomeridiano, possiamo trovare sandwich, serviti su porcellana appositamente commissionata e dipinta a mano, ed un antico carrello di champagne con calici di Laurent-Perrier Rosé, uno champagne ricercato e conosciuto per la sua consistenza aromatizzata e la sua alta – qualità.

Il Ritz, a Londra, rimane ancora il luogo più famoso e lussuoso per prendere il tè pomeridiano, anche se, in realtà, non lo metterei in cima alla classifica dei più lussuosi. Vengono serviti ben 18 varietà di tè tra cui scegliere, e puoi goderti di una selezione di sandwich, scones, e pasticcini accompagnati anche qui da bicchieri di champagne. Immersi in un’atmosfera di pianisti e palme, l’hotel rompe la tradizione servendo il tè dalle 11.30 fino a sera.
Il Ritz è l’unico hotel del paese ad avere un sommelier certificato del tè che viaggia in tutto il mondo per cercare i tè più pregiati.

Il Dochester Hotel, è un hotel di lusso a cinque stelle.
Non aspettatevi altro che la migliore qualità mentre vi godete il tè pomeridiano nei suoi sontuosi dintorni. L’Afternoon Tea viene servito nella Promenade Room, una hall al piano terra, dove palme in vaso e imponenti fontane di piante di fiori circondano, divani lussuosi con cuscini morbidi e colonne di marmo.
L’high tea inizia sempre con panini salati, seguiti da focaccine calde, fatte da una ricetta immutata al Dorchester da oltre mezzo secolo. Sono servite con marmellata di fragole e crema coagulata o rappresa del Devonshire.
Si termina con i dolci che includono prelibatezze meravigliose come la famosa torta all’albicocca e pistacchio, pasticcini con crema fresca e mousse alle rose aromatizzata al lampone, e choux al limone.
Il Dorchester ha ricevuto un certificato altamente encomiato agli “Afternoon Tea Awards 2018” in riconoscimento per la sua nobile qualità e per gli elevati standard nel servizio del tè pomeridiano.

Potrei menzionare tanti altri hotel di lusso a 5 stelle a Londra che offrono un vero “British High Tea”, ma non posso descriverli tutti, perciò mi limiterò a nominarli nella mia classifica come tra i miei preferiti.
Troviamo, Il Savoy Hotel, il Connaught Hotel, il Claridge’s Hotel e il Royal Horseguards Hotel che ospita uno dei migliori tè pomeridiani sofisticati della City e può soddisfare vegetariani e vegani.

Continuiamo il nostro Tour in eleganza, in posti non proprio sfarzosi ma di stile, soprattutto per chi vuole provare la tradizione britannica dell’Afternoon Tea anche in un budget contenuto.

L’high tea di Fortnum & Mason è un’esperienza storica e adatta.
Il grande magazzino è un’icona nel quartiere di Piccadilly, ed è stato fondato nel 1707.
Ha inventato l’uovo scozzese nel 1738 (uova sode di gallina o di quaglia avvolte con carne tritata di maiale e successivamente rivestite di pangrattato prima di venire cotte o fritte), e ha aggiunto, al suo menu nel 1926, la Battenberg Cake (una torta caratterizzata da un impasto quadrettato e bicolore, bianco e rosa, esternamente rivestito di marzapane). E’ così tipicamente britannica l’esperienza, che quando F&M ha lanciato il suo Diamond Jubilee Tea Salon, in cima al suo edificio di Piccadilly, la Regina, la Duchessa di Cornovaglia e la Duchessa di Cambridge sono venute tutte ad aprirlo cerimonialmente.
Espandendo la sua terrazza, l’high tea di F&M viene servito all’aperto e potrai scegliere tra le 150 varietà di tè, con una selezione di delizie del tè pomeridiano. E se decidete semplicemente di avere quel tè a casa, potrete acquistarlo direttamente nel negozio. Troverete anche un menu vegano e un menu per bambini.

Un’altra icona dell’high tea è il The Rubens at the Palace con la sua posizione invidiabile di fronte a Buckingham Palace. Il tè viene servito nella Palace Lounge, una location perfetta per guardare l’attività al Royal Mews (i Royal Mews sono un insieme di stabili, adibiti a scuderie e garage, che ospitano le carrozze e le automobili di rappresentanza della famiglia reale britannica).
La pasticceria al The Rubens è guidata dalla loro speciale pasticcera Sarah Houghting, che ha realizzato il Royal Afternoon Tea ispirato agli eventi reali e alle tendenze culinarie.
Aspettatevi focaccine arancioni che rendono omaggio all’Orangery Restaurant in Kensington Palace, uno dei preferiti della regina oltre alla sua personale passione per la torta al cioccolato fatta al The Rubens.
I tè serviti sono molto ricercati e sono forniti da PMD Teas : P.M. David Silva & Son fondata nel 1945.
Oltre alle sue prelibatezze, il The Rubens offre anche opzioni vegetariane, vegane e senza glutine.

Dai deliziosi panini al granchio e pitas di barbabietola, in miniatura, ripieni di burrata, a un cappello brownie al cioccolato, il tè pomeridiano al The Franklin London è un tocco folle.
Ispirato alla mostra Alice: Curiouser and Curiouser al Victoria & Albert Museum, il menù comprende un pan di spagna di velluto rosso (la famosa Red Velvet), cheesecake al finocchio e una divertente riadozione di un cupcake al caramello. Ma nessun tè pomeridiano sarebbe completo senza le focaccine fresche, cioè gli scones che sono serviti anche al mirtillo con panna e marmellata alle fragole.
Il tutto può essere accompagnato, come sempre, da un calice di champagne.

servire l' afternoon teaIl meraviglioso high tea nella sala Céleste del The Lanesborough Hotel, è firmato dalla celebre baker londinese di fama mondiale, Peggy Porschen che con il suo mezzo milione di follower su Instagram è conosciuta per la sua vetrina floreale e completamente rosa a Belgravia.
Peggy sta portando tutto il suo fascino della sua estetica colorata al Lanesborough Hotel.
Pur essendo un hotel a cinque stelle, il suo tè pomeridiano rientra in un budget contenuto ma, come tradizione britannica, viene servito in una sala da pranzo riccamente decorata illuminata, in modo naturale, durante le ore diurne da un soffitto di vetro a cupola, mentre la sera da spettacolari lampadari sospesi.
Nel menù troverai una selezione di deliziosi pasticcini tra cui la pavlova rosa di Peggy e una crostata di limone e fiori di sambuco. La collaborazione segna una sorta di ritorno a casa per Peggy Porschen, che ha lanciato la sua carriera di pasticcere al Lanesborough Hotel moltissimi anni fa.
Questo elegante locale ha ricevuto anche un premio di eccellenza altamente encomiato agli Afternoon Tea Awards 2019 e ha mantenuto la sua stella Michelin nella Guida Michelin 2021 regno Unito e Irlanda..

Il nostro Afternoon Tea Tour in chiave eccentrica sarà la prossima tappa in una Londra piene di sorprese..

Sicuramente in cima alla lista dei posti più eccentrici, troviamo la location Sketch, con lussuose sedie smerlate che corrispondono alla tonalità rosa pastello delle pareti contornate da illustrazioni umoristiche.
L’esperienza unica del tè pomeridiano e l’eccentrico interno del David Shrigley’s french Gallery di Sketch rende l’ambiente elegante ma ecclettico.
Il design classico, grafico, quasi borghese, rappresenta un contrasto giocoso con le opere d’arte spiritose.
Le stoviglie sono in ceramica e riprendono i caratteristici disegni e testi delle opere d’arte del francese Shrigley.
Il menu è tipicamente britannico, dai panini al formaggio Comté (formaggio francese) alla cioccolata calda e ai fondenti al caramello. Un’esperienza piuttosto costosa ma, avvolto in una bella scatola rosa, puoi anche concederti il tè pomeridiano di Sketch comodamente a casa tua.
Senza dubbio il tè più alla moda della città, è al Prêt-à-Portea al Berkeley Hotel, che serve prelibatezze a base di moda, cambiando il menu ogni sei mesi per riflettere le tendenze del design, del colore e dello stile della nuova stagione. Il tè pomeridiano è accompagnato dalla piccola pasticceria che riproduce gli occhiali da sole di Dolce & Gabbana e una borsa Victoria Sponge di Valentino o di Victoria Beckham.
Se siete appassionati di moda e di tè, questo è il posto giusto per ottenere la soluzione di entrambi.

Infine con un budget limitato e alla ricerca di un’esperienza gastronomica unica a Londra, si può andare a Notting Hill al The Biscuiteers Café. Il Café serve tè pomeridiano tutti i giorni dalle 11:00 alle 16:00 e ti consente di fare.. il fai-da-te, cioè i tuoi biscotti! È super economico ed include versioni in miniatura delle loro torte e pasticcerie più vendute.

Ma se volete un’esperienza propriamente londinese che si riflette anche nel gourmet andate al The Drawing Room (Town House) del The Kensigton Hotel.
Ispirandosi ai monumenti storici e punti d’interesse di Londra, il tè pomeridiano guida gli ospiti in un tour delle imprese architettoniche più famose della capitale dando onore alle strutture più celebrate di Londra, grazie anche alla posizione strategica del Kensigton Hotel vicino ad alcuni dei monumenti più importanti della città.
Quindi nel menù ci saranno dolci che riproducono il Big Ben, la cabina telefonica inglese, il grattacielo The Shard e tanti altri. Il tutto viene presentato su uno stand da tè ispirato al London Eye.
Interessante da vedere e da provare!
Non poteva mancare, di certo, un Tour in stile sobrio ma contemporaneo e moderno…
Il Wolseley
è il primo che menzionerò in questo tipo di tour, perché è un posto caratterizzato da una grande sala da tè art déco. Vanta soffitti alti, lunghi lampadari e splendidi arredi senza eccessi.
Ma ciò che lo distingue dal classico tè pomeridiano, a Londra, è il suo famoso tè al cioccolato a foglia sciolta.
È una ricca miscela vellutata di Assam indiano e tè nero cinese Yunnan combinato con cacao peruviano e vaniglia. Le teiere sono uniche nel suo genere, e i filtri in argento sono incisi con il monogramma Wolseley.
Attualmente, il ristorante vende le sue speciali miscele di tè, così come teiere e filtri.

Come potevo non nominare le Tea Rooms di Harrods?

Il grande magazzino nel quartiere di Knightsbridge, serve tè pomeridiano dal 1896, ma le sue sale da tè sono ora riaperte al piano terra con una nuova terrazza all’aperto su Hans Road.
Come sempre, il menu di Harrods vanta una vasta selezione di tè di provenienza globale, da Earl Grey al Nero Hawaiano, ad Arishan Tai Milk Oolong e Superior Sencha accompagnati da sandwiches, scones e squisite fantasie di pasticceria.

Per gli amanti del vintage, l’high tea può essere gustato anche in giro per la città, in un comodo autobus routemaster, a due piani, il famoso Brigit’s Bakery.
Il tour turistico dura 90 minuti e ti guiderà al centro di Londra toccando le attrazioni principali, mentre potrai gustare, nel contempo, un Afternoon Tea arricchito da deliziose torte e pasticcini.
Finiamo il nostro giro turistico dedicato ai bambini e a chi ama sperimentare una tradizione inglese ad alta quota..

Il Mad Hattes Afternoon Tea al Sanderson Hotel ti invita a cadere nella tana del coniglio e scoprire una festa da tè oltre la tua immaginazione, ispirata al mondo stravagante di Alice nel Paese delle Meraviglie.
Il Mad Hatters porta, infatti, il tè pomeridiano a Londra in una dimensione completamente nuova, offrendo una versione emozionante e assolutamente deliziosa del tradizionale Afternoon Tea.
Il Sanderson Hotel a 5 stelle è rinomato per essere all’avanguardia nello stile, e la sua offerta di tè pomeridiano non fa eccezione a questa regola.
Una volta seduti, gli ospiti riceveranno un menu nascosto all’interno di un libro vintage, e tovaglioli di lino avvolti da un indovinello, iniziando così il pomeriggio teatrale. Ogni miscela di tè viene presentata a tavola in modo che gli ospiti possano assaggiare l’aroma di ogni varietà.
Il tè può essere addolcito da un magico carillon contenente una ballerina che balla sopra lo zucchero, che lieta gli ospiti al ritmo di “Somewhere Over The Rainbow” una volta aperto.
Accompagnato da teiere adornate con re e regine, il tè pomeridiano al Mad Hatters è pieno di dolci e delizie salate tra cui una pozione “Drink Me” di frutta esotica di Alice.
Non ci sono scuse per essere in ritardo… per questo appuntamento così particolare!

Quale modo migliore per gustare il tè pomeridiano con vista mozzafiato su questa bellissima città se non al Peter Pan Restaurant all’ Aqua Shard che si trova al 31° piano dell’edificio più altro di Londra?
Vista impareggiabile e una meravigliosa selezione di spuntini come, sandwich all’uovo d’anatra e al tartufo, torte come la Victoria Cake al limone verde e glassa fondente.
Troviamo infine anche gli scones con una particolare crema di cocco e marmellata di mele..
Questa spettacolare sala da pranzo ha finestre di vetro dal pavimento al soffitto che offrono una vista a 360 gradi su Londra, un’esperienza da non mancare!

Non potevo dimenticare un posto speciale per chi ama un menù tipico vegano!
A pochi passi da Notting Hill, Portobello Market, e non lontano da Hyde Park, il Café Forty One, presso La Suite West hotel, offre un’esperienza culinaria unica a base vegetale che mostra una cucina deliziosa, classica ma particolare, che soddisfa tutti, non solo i vegani, ed ispirata al patrimonio italiano e giapponese dello chef.
Il menù si concentra su ingredienti stagionali, freschi e senza glutine come i sandwich con mayo al tofu, cetrioli, hummus al peperone rosso e rucola.
Mentre gli scones sono a base di crema al cocco e frutta di stagione.
Il tutto seguito da una selezione di tè a foglia e/o da analcolici a base di vaniglia, frutto della passione e succo di mandorla.

Gli Afternoon Tea Awards

Tra le curiosità, troviamo gli Afternoon Tea Awards, un evento annuale consolidato, lanciato nel 2016, e rispettato sia dai professionisti del settore che dagli amanti del tè pomeridiano.
L’ Afternoon Tea Week 2021, si svolgerà dal 9 al 15 agosto e le sedi in tutto il Regno Unito eseguiranno una selezione di sconti esclusivi ed eventi emozionanti per rendere omaggio al passatempo preferito della nazione.
I premi Awards riconoscono quattro categorie e mostrano le esperienze più ineffabili del miglior servizio di tè, il miglior tema, il miglior tè contemporaneo e il miglior tè tradizionale, ma soprattutto risaltano la qualità del lavoro e l’arte in cucina. La creatività mostrata dagli Chef, unita a un servizio speciale, dimostra che l’Afternoon Tea rappresenta, ancora oggi, una tradizione britannica inconsueta ed un’esperienza culinaria irripetibile!
Il Tour dell’High Tea è terminato ma non concluso perché a Londra c’è ancora molto da scoprire.

Alessia Mugnano, Roma, 05/08/2021

 

I commenti sono chiusi

Questo sito utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Cliccando sul pulsante ACCETTO, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi